Legatura di pareti in laterizio ceramico

Legatura di una parete con mattoni forati in ceramica G: un) pusta, B) legatura all'inizio del muro, C) legatura nell'angolo del muro, D) esecuzione del bordo del soffitto.

Per realizzare le pareti vengono utilizzati blocchi di ceramica e cemento. I blocchi di ceramica possono essere forati verticalmente o orizzontalmente, mentre i blocchi di cemento sono cavi per lo più verticalmente. Le dimensioni dei blocchi, la loro forma e schema dei fori variano da paese a paese. Nel disegno 6.26 mostra un muro in mattoni forati in ceramica di tipo G prodotto in Francia. In Polonia vengono utilizzati blocchi di ceramica del tipo "SZ"., "U", "UNI", "MAX", K065W "e altri.

Negli ultimi anni i blocchi ceramici POROTHERM sono stati ampiamente utilizzati nel settore edile. Possono essere utilizzati per realizzare pareti in edifici di vari scopi e altezze fino a 6 piani.

Legatura di pareti con mattoni forati in ceramica K065-2W: un) blocco di ceramica, B) legare la muratura nell'angolo, C) Legatura in muratura a forma di T; 1 — 1/3 blocco di ceramica,
2 – 5/6 mattoni modulari in ceramica, 3 — 1/3 mattoni modulari in ceramica, 4 - mattonelle ceramiche modulari.

Esistono diverse varietà di questo mattone con dimensioni diverse. La figura seguente mostra la modalità di collegamento della parete esterna con quella interna con tiranti a strati o con l'utilizzo di connettori in acciaio zincato.

Collegamento di pareti in blocchi POROTHERM: un) primo strato, B) secondo strato, C) collegamento di pareti con connettori, D) elemento fondamentale.