Cornicioni

Cornici a coronamento: un) cornice in mattoni non rinforzati che mostra la capriata del tetto,, B) mattone con uno sbalzo maggiore, rinforzato con un cerchio, C) cemento armato, ancorato alla parete; 1 -gzym, 2 - kotew, 3 — Croazia, 4 - muro di mattoni.

Gli strati orizzontali del muro che sporgono dalla faccia delle pareti esterne sono detti cornicioni. Le cornici sono realizzate sia per motivi architettonici che per scopi di protezione, proteggono ad es.. contro l'acqua piovana.

A seconda della posizione della cornice nel muro dell'edificio, le cornici sono divise in:
un) coronamento - eseguito all'estremità superiore delle pareti,
B) interpiano - dividendo la parete frontale in singoli piani,
C) plinto - proteggere il plinto che sporge dalla faccia del muro,
D) all'aperto,
e) davanzale - chiamato anche davanzale o davanzale esterno.

Le dimensioni della cornice e la modalità del suo ancoraggio al muro devono essere così selezionate, in modo che il cornicione non crolli sotto carico e non si ribalti. Le cornici in cemento armato sono realizzate per sporgenze maggiori, meno spesso, mattoni rinforzati con ferro a cerchio o rinforzati con profilati in acciaio. L'immagine sopra mostra cornici in mattoni e cemento armato. Le cornici con una maggiore sporgenza devono essere ancorate al muro.

I davanzali possono essere realizzati in mattoni ricoperti di malta e fissati con una lamiera (rys.a) oppure possono essere lastre di cemento.

Podokienniki: un) mattone, fissata con lamiera zincata, B) calcestruzzo.