Verniciatura cucine e bagni

Verniciatura cucine e bagni

Prima di iniziare la ristrutturazione di questi ambienti, affronta innanzitutto il problema dell'accumulo e della condensazione del vapore acqueo.

Buona ventilazione, per esempio. installare un ascensore, ridurrà l'umidità nella stanza, e coprendo le pareti e il soffitto con uno strato di emulsione (preferibilmente con una leggera lucentezza) ne faciliterà il successivo lavaggio. Puoi già acquistare vernici speciali a emulsione miscelate con una sostanza isolante per evitare la condensa, in diversi colori.

Non ti consigliamo di dipingere pareti e soffitti con colori ad olio, in quanto intensifica il processo di condensazione ed accentua le eventuali irregolarità. I tubi di rame possono essere verniciati con vernice di fondo e ricoperti con vernice ad olio, senza primer. Di solito, i colori ad olio possono resistere a temperature fino a 90 ° C, con questo, che i colori bianco e pastello ingialliscono a circa 70°C. I tubi per acqua calda e fredda possono anche essere verniciati con vernice metallizzata resistente alla corrosione e al calore.

Evitare vernici diluite in acqua, perché il più delle volte si ammorbidiscono e si rompono alle alte temperature. Non dipingere mai i giunti o i dadi, per non ostacolare il loro eventuale svitamento. Se vuoi dipingere su uno strato di vernice esistente, è sufficiente lavarlo e strofinarlo con carta vetrata per aumentare l'adesione.