Preparazione dei soffitti

Preparazione dei soffitti

Prima di tutto, rimuovi tutti i dispositivi di illuminazione che potrebbero interferire con il tuo lavoro, dopo aver scollegato l'alimentazione, e quindi isolare eventuali fili scoperti. Valutare le condizioni della pittura e dell'intonaco.
Se è bravo, lavare tutto con sapone grigio diluito e risciacquare con acqua, prendersi cura, che non entri nell'impianto elettrico.
Se noti macchie di nicotina sul soffitto, adescarli con la vernice all'argilla. La vernice a emulsione non coprirà le tracce di macchie da tubi o tetti che perdono, dovranno essere ricoperti con una malta ad olio o una vernice speciale che ricopra le striature. I soffitti delle cucine sono spesso ricoperti da uno strato di grasso. Se non lo elimini, la vernice non si attaccherà bene.
Lo stesso vale per le camere, in cui ci sono stufe: lo strato di fuliggine e polvere deve essere rimosso prima dell'ulteriore verniciatura, per prevenire lo scolorimento.

Eventuali crepe devono essere riempite di stucco. Tam, dove sono stati lasciati i resti della vecchia vernice a colla, staccare eventuali pezzi sfaldati, e lavare via la vernice rimanente o coprirla con una vernice riempitiva di primer. Se trovi molta polvere, tira il soffitto con uno strato di vernice stabilizzante.

Qualsiasi carta da parati sciolta deve essere completamente rimossa dal soffitto; se regge bene, può essere lasciato e verniciato. Dopo aver staccato la carta da parati, ricordarsi sempre di rimuovere la colla residua. Se, dopo il lavaggio, compaiono delle vesciche su una carta da parati ben aderente, dopo l'asciugatura, devi praticare un'incisione e incollare i bordi dell'incisione. ricordare, che a volte la carta da parati nasconde le crepe nel soffitto o l'errato accostamento delle tavole, quindi se la carta si attacca ancora saldamente, meglio lasciarlo lì.